Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Proseguendo la navigazione, si accetta il nostro utilizzo dei cookie ok Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
ATTIVO IL PROTOCOLLO ANTIABUSIVISMO SOTTOSCRITTO DA TUTTI I COMUNI - news - Confartigianato Ravenna

04.12.13: ATTIVO IL PROTOCOLLO ANTIABUSIVISMO SOTTOSCRITTO DA TUTTI I COMUNI - news

Lo scorso martedì 3 dicembre, tanti artigiani e piccoli imprenditori hanno affollato la sala Cavalcoli della Camera di Commercio dove si è svolta l’iniziativa “I piccoli abusivi creano un grosso guaio. Scegli la professionalità. Affidati a un vero artigiano”. 
Prima dell’evento, alla presenza del Prefetto di Ravenna, Bruno Corda, è stato siglato il Protocollo di Intesa contro l’abusivismo fra i Comuni della provincia di Ravenna e le associazioni dell'artigianato.
Il Protocollo è stato poi illustrato pubblicamente al pubblico presente. 
 
Ma cosa prevede il Protocollo, e quali sono le azioni previste per contrastare questo fenomeno?
 
Cittadini, utenti, imprenditori associati possono inviare le segnalazioni alla casella di posta elettronica stopabusivismo@confartigianato.ra.it
 
Tutte queste segnalazioni che saranno poi trasmesse dalle nostre Associazioni alla Polizia Municipale. 
 
Tutti i Comuni della nostra provincia, infatti, firmando il Protocollo d'intesa si sono impegnati a:
- attivare controlli congiunti con le altre autorità competenti (AUSL, Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Ispettorato del Lavoro) nelle casistiche in cui lo si ritiene necessario;
- comunicare alla Prefettura di Ravenna eventuali casi di attività abusive che abbiano implicazioni legate all’Ordine Pubblico;
- attivare controlli esterni sui luoghi segnalati come sedi di lavoro di operatori abusivi al fine di acquisire informazioni utili alle attività di repressione dell’abusivismo;
- produrre e diffondere periodicamente un report delle attività svolte in merito a controllo e repressione.
 
 
Nel pieghevole allegato (file PDF) tutti i dettagli dell'iniziativa
 
 
ARCHIVIO: