Utilizziamo cookie tecnici e analitici e, previa manifestazione del consenso, cookie di profilazione di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Per prestare il consenso, premere ok
Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
E' TEMPO DI RIAPRIRE I SITI PRODUTTIVI, CON DECISIONI RAGIONEVOLI E SAPENDO CHE NON ESISTE IL RISCHIO ZERO - news - Confartigianato Ravenna

17.04.20: E' TEMPO DI RIAPRIRE I SITI PRODUTTIVI, CON DECISIONI RAGIONEVOLI E SAPENDO CHE NON ESISTE IL RISCHIO ZERO - news

Con i numeri dei contagi in lenta diminuzione, ma con risultati ancora più incoraggianti in termini di terapie intensive e di ingressi nei pronti soccorso, è necessario che il tema economico assuma sempre maggiore importanza. Per Confartigianato, firmataria a già metà marzo scorso, con le altre Associazioni di rappresentanza delle imprese ed i Sindacati, del 'Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro', è davvero giunto il momento di sbloccare la nostra economia.
 
Negli altri Paesi europei, dopo alcune settimane ovviamente necessarie per mettere in atto le misure di protezione per i lavoratori - è l'appello di Confartigianato della provincia di Ravenna pubblicato sul Resto del Carlino di oggi - le aziende stanno ripartendo più o meno ovunque. In un mercato globalizzato e regolato dal just-in-time, continuare a tenere chiusi comparti vitali, per l'economia italiana, come la moda, la metalmeccanica, l'edilizia, è una resa annunciata, e questo soprattutto in una regione, come l’Emilia Romagna, nella quale l’export è fondamentale.
 
Se le aziende del comparto moda non saranno messe nella condizione di produrre, non si perderà una settimana, ma un’intera stagione, e forse alcune di queste non si rialzeranno. Lo stesso dicasi per le aziende produttrici di componentistica: i loro clienti non cercheranno nuovi fornitori per evitare un blocco? L’economia mondiale è interconnessa, e i posti di lavoro vanno conservati anche e soprattutto difendendo le imprese che stanno sul mercato.
 
Lavorare e produrre in sicurezza è possibile, e ne sono una dimostrazione le centinaia di imprese delle filiere produttive essenziali che in queste settimane hanno continuato ad operare con senso di responsabilità e la massima attenzione all’incolumità dei propri collaboratori e clienti. Bene quindi il progetto di ripartenza condiviso da tutti i componenti del Patto Regionale per il Lavoro, da sottoporre in tempi brevi al Governo, ma anche attenzione a che le regole e l’attuazione delle prescrizioni del Protocollo siano uniformi e non creino disparità e dubbi interpretativi per le aziende.
 
 
 
 

---------------------------

 

 

EMERGENZA CORONAVIRUS: 

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI E LE INFORMAZIONI UTILI 

Una sezione del sito interamente dedicata all'emergenza Covid-19: tutte le normative di riferimento, dai Decreti nazionali a quelli della Regione Emilia Romagna, il Protocollo sulle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro, la cartellonistica per le aziende, il modulo di autocertificazione per gli spostamenti e la cronologia completa di tutte le notizie pubblicate sull'argomento: QUI

 

---------------------------