Utilizziamo cookie tecnici e analitici e, previa manifestazione del consenso, cookie di profilazione di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Per prestare il consenso, premere ok
Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
BANDO DIGITAL EXPORT: AL VIA LE DOMANDE DAL1° AL 22 MARZO 2021 - news - Confartigianato Ravenna

22.02.21: BANDO DIGITAL EXPORT: AL VIA LE DOMANDE DAL1° AL 22 MARZO 2021 - news

Apre la seconda call del bando 'Digital Export' di UNION CAMERE che prevede contributi a fondo perduto alle imprese che intendono avviare e/o rafforzare la loro presenza all’estero.

 

 

FINALITÀ:

• sostenere il ricorso a servizi o soluzioni finalizzate ad avviare o rafforzare la presenza all’estero delle MPMI, attraverso l’analisi, la progettazione, la gestione e la realizzazione di iniziative sui mercati internazionali;

AMBITI DI ATTIVITÀ

1. progetti presentati da singole imprese, articolati in almeno 2 ambiti di attività, tra quelli elencati nel bando, di promozione su uno o più mercati esteri, da identificare chiaramente nella domanda di contributo, attraverso servizi di consulenza esterna.

2. percorsi di rafforzamento della presenza all’estero e/o sviluppo di canali e strumenti di promozione all’estero (a partire da quelli innovativi basati su tecnologie digitali), consistenti in:

a) ASSESSMENT: accrescimento delle potenzialità delle imprese attraverso servizi di analisi e orientamento specialistico, anche di avvicinamento ai servizi digitali e virtuali, per facilitare l’accesso e il radicamento sui mercati esteri, per individuare nuovi canali di vendita, ecc. sulla base delle informazioni contenute nei report “Intelligent Export Report” che saranno erogati da Unioncamere Emilia-Romagna a seguito dell’atto di concessione.

b) Temporary Export Manager e Digital Export Manager: sviluppo delle competenze interne attraverso l’utilizzo in impresa di Temporary Export Manager (TEM) e Digital Export Manager (DEM) in affiancamento al personale aziendale.

c) MARCHIO: protezione del marchio dell’impresa all’estero, ovvero percorso di ottenimento della protezione e/o registrazione del marchio dell’impresa in uno o più dei Paesi esteri target individuati nel progetto;

d) CERTIFICAZIONI: ottenimento o rinnovo delle certificazioni di prodotto necessarie per esportare in uno o più dei Paesi esteri target individuati nel progetto o per sfruttare determinati canali commerciali (es. GDO), ovvero percorso finalizzato all’ottenimento delle certificazioni di prodotto;

e) B2B: realizzazione di incontri B2B, in presenza o virtuali a distanza, con operatori dei Paesi esteri target individuati nel progetto in Italia o all’estero, ovvero lo sviluppo di percorsi di incontri d’affari e B2B virtuali e individuazione di buyer/operatori internazionali;

f) FIERE E CONVEGNI: partecipazione a fiere a carattere internazionale o convegni specialistici internazionali con finalità commerciale in modalità virtuale o in presenza in Italia o all’estero.

g) MARKETING DIGITALE: realizzazione di attività di promozione attraverso uno o più canali digitali. Le attività dovranno essere realizzate in lingua estera;

h) BUSINESS ON LINE: avvio e sviluppo della gestione di business on line, attraverso l’utilizzo e il corretto posizionamento su piattaforme e-commerce / marketplace/ sistemi di smart payment internazionali;

i) SITO WEB AZIENDALE: progettazione, predisposizione, revisione, traduzione dei contenuti del sito internet dell’impresa, ai fini dello sviluppo di attività di promozione a distanza;

j) MATERIALE PROMOZIONALI: potenziamento degli strumenti promozionali e di marketing in lingua straniera, compresa la progettazione, predisposizione, revisione, traduzione dei cataloghi/ brochure/presentazioni aziendali – ad esclusione della stampa dei suddetti materiali. Ai fini dell’eleggibilità della domanda di contributo ogni progetto dovrà prevedere almeno 2 ambiti di attività ex art. 2 comma 2.

DOTAZIONE FINANZIARIA, NATURA ED ENTITÀ DELL’AGEVOLAZIONE

1.Le risorse complessivamente stanziate ammontano a euro 1.093.152,27.

2. Le agevolazioni saranno accordate sotto forma di contributi pari al 50% delle spese ammissibili, con un massimo di euro 15.000,00 e minimo di euro 5.000,00.

SOGGETTI BENEFICIARI

1. Le imprese che, alla data di presentazione della domanda e fino alla concessione dell’aiuto, presentino i seguenti requisiti:

a) siano Micro o Piccole o Medie imprese come definite dall’Allegato 1 del regolamento UE n. 651/2014;

b) abbiano sede legale e/o unità locali in Emilia-Romagna con esclusione di unità locali qualificate come magazzino o deposito, conformemente a quanto riportato nella visura camerale aggiornata alla data di presentazione della domanda. In caso di sede legale presso altra Camera di commercio, l'unità operativa deve essere iscritta al REA della Camera di commercio di competenza dell’Emilia-Romagna da almeno 12 mesi al momento della presentazione della domanda. Per “unità operativa” si intende l’unità locale registrata presso la Camera di commercio in cui si sviluppano le attività oggetto del progetto presentato;

c) siano attive e in regola con l’iscrizione al Registro delle Imprese;

d) siano in regola con il pagamento del diritto annuale;

e) abbiano legali rappresentanti, amministratori (con o senza poteri di rappresentanza) e soci per i quali non sussistano cause di divieto, di decadenza, di sospensione previste dall’art. 67 del D.lgs. 6 settembre 2011, n.159 (Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia). I soggetti sottoposti alla verifica antimafia sono quelli indicati nell’art. 85 del D.lgs. 6 settembre 2011, n.159;

f) abbiano assolto gli obblighi contributivi e siano in regola con le normative sulla salute e sicurezza sul lavoro di cui al D.lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e successive modificazioni e integrazioni;

g) appartengano ai seguenti settori di attività economica classificazione Istat Ateco 2007 (si considereranno sia i codici primari sia i codici secondari): - sezione C attività manifatturiere divisioni dalla 10 alle 33;

h) abbiamo un fatturato minimo di euro 500.000,00 così come desunto dall’ultimo bilancio disponibile.

 

 SOGGETTI DESTINATARI DEI CONTRIBUTI

Il bando si rivolge prioritariamente alle imprese esportatrici e non esportatrici che non hanno beneficiato di contributi a valere sul Bando Digital Export – Anno 2020 e sul Bando Promozione Export e Internazionalizzazione intelligente 2019. Si rivolge in via secondaria alle imprese esportatrici e non esportatrici che hanno beneficiato di contributi a valere sul Bando Digital Export – Anno 2020 e sul Bando Promozione Export e Internazionalizzazione intelligente 2019

Sono escluse dal presente Bando le imprese beneficiarie di contributi a valere sul Bando Digital Export – Anno 2020 e sul Bando Promozione Export e Internazionalizzazione intelligente 2019 che hanno rinunciato al contributo senza darne comunicazione nelle modalità e tempistiche definite dai rispettivi bandi.

SPESE AMMISSIBILI

 

a) servizi di consulenza relativi a uno o più ambiti di attività a sostegno del commercio internazionale tra quelli previsti all’art. 2, comma 2 del presente Bando;

b) quote di adesione ai vari servizi delle piattaforme convegnistiche digitali e incontri d’affari;

c) spese per la partecipazione a convegni specialistici internazionali e a fiere a carattere internazionale in qualità di espositori in presenza o virtuali:

d) registrazione del marchio nei Paesi target di destinazione individuati nel progetto e spese per consulenze finalizzate alla registrazione del marchio;

e) consulenze finalizzate all’ottenimento delle certificazioni di prodotto per l’esportazione nei Paesi target di destinazione individuati nel progetto;

f) spese vive di viaggio, vitto e alloggio dei rappresentanti degli operatori esteri dei Paesi target di progetto in occasione di incontri personalizzati.

 

4. Sono escluse dalle spese ammissibili quelle per:

a) viaggio, soggiorno e rappresentanza del personale dell’impresa beneficiaria;

b) costi del personale dipendente dell’azienda;

c) produzione di campionature;

d) manualistica tecnica;

e) stampa di materiale promozionale (brochure, biglietti da visita, ecc.…);

f) gadget;

g) partecipazioni indirette a fiere e/o convegni specialistici tramite distributori o imprese del gruppo o consorzi; le spese per la partecipazione alle fiere non sono inoltre ammissibili se fatturate da agenti;

h) servizi di consulenza specialistica relativi alle ordinarie attività amministrative aziendali o commerciali, quali, a titolo esemplificativo, i servizi di consulenza in materia fiscale, contabile, legale, o di mera promozione commerciale o pubblicitaria;

i) servizi per l’acquisizione di certificazioni non direttamente collegate all’attività di vendita all’estero;

j) servizi di supporto e assistenza per adeguamenti a norme di legge;

k) prestazioni erogate dal legale rappresentante o da qualunque altro soggetto facente parte degli organi societari o da loro familiari, con vincolo di parentela o affinità di primo grado;

l) prestazioni erogate all’impresa beneficiaria da società con rapporti di controllo o collegamento così come definito ai sensi dell’art. 2359 del c.c. o che abbiano in comune soci, amministratori o procuratori con poteri di rappresentanza;

m) telefoni, internet, minute spese;

n) interessi, mutui, tasse (italiane ed estere), diritti doganali (incluse tasse e diritti per la concessione dei visti), IVA, oneri fiscali e previdenziali di qualunque natura o genere.

CUMULO: Gli aiuti di cui al presente Bando sono cumulabili, per gli stessi costi ammissibili:

− con altri aiuti in regime de minimis

− con aiuti in esenzione o autorizzati dalla Commissione nel rispetto dei massimali previsti dal regolamento di esenzione applicabile o da una decisione di autorizzazione.

NORMATIVA EUROPEA DI RIFERIMENTO

Il contributo concesso con il presente bando costituisce un aiuto "de minimis" ai sensi del Regolamento UE 1407/2013.

 

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Le richieste di contributo devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese”, all’interno del sistema Webtelemaco di Infocamere – Servizi e-gov, dalle ore 8:00 del 01/03/2021 alle ore 14:00 del 22/03/2021. Saranno automaticamente escluse le domande inviate prima e dopo tali termini.

 

Gli uffici credito di CONFARTIGIANATO sono a disposizione per chiarimenti e per l’assistenza alla presentazione della domanda.