Utilizziamo cookie tecnici e analitici e, previa manifestazione del consenso, cookie di profilazione di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Per prestare il consenso, premere ok
Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
SCONTRINO ELETTRONICO: 2 SETTEMBRE 2019 PRIMA SCADENZA PER L'INVIO DEI CORRISPETTIVI - news - Fiscale - Confartigianato Ravenna

21.08.19: SCONTRINO ELETTRONICO: 2 SETTEMBRE 2019 PRIMA SCADENZA PER L'INVIO DEI CORRISPETTIVI - news - Fiscale

Il 2 settembre 2019 è la prima scadenza per gli esercenti che devono adempiere all’obbligo di memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri senza incorrere in sanzioni (ne avevamo già parlato qui: http://www.confartigianato.ra.it/news.php?pg=3&id=3464 ). 

In pratica, i dati dei corrispettivi di luglio devono essere inviati entro la scadenza del 2 settembre 2019, dal momento che il 31 agosto è sabato.

 

Si tratta della moratoria delle sanzioni in merito all’adempimento fiscale dello scontrino elettronico nel primo semestre di vigenza del nuovo adempimento che terminerà:

 

Ø  il 31 dicembre 2019 per gli esercenti con volume d’affari superiore a 400mila euro;

e

Ø  il 30 giugno 2020 per tutti gli altri.

 

Fino a queste scadenze sarà possibile usufruire dei servizi gratuiti messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate e senza registratore telematico continuare ad emettere ricevute fiscali e scontrini, registrando l’incasso nel registro dei corrispettivi senza subire sanzioni, purché l’invio dei dati degli incassi avvenga entro il mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione (l'informazione era già stata approfondita su questo sito alla pagina: http://www.confartigianato.ra.it/news.php?pg=3&id=3470).

 

Alle suddette scadenze entrerà in vigore il termine dei 12 giorni dall’effettuazione dell’operazione prevista dal decreto crescita.

 

 

Gli uffici fiscali dell’Associazione restano a disposizione per ulteriori chiarimenti.