Utilizziamo cookie tecnici e analitici e, previa manifestazione del consenso, cookie di profilazione di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Per prestare il consenso, premere ok
Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
TARI: BENE GLI SGRAVI DEL COMUNE DI RAVENNA PER LE AZIENDE - news - News - Confartigianato Ravenna

30.07.20: TARI: BENE GLI SGRAVI DEL COMUNE DI RAVENNA PER LE AZIENDE - news - News

Il Comune di Ravenna ha deciso di stanziare proprie risorse per pari a 5 milioni di euro per ridurre la TARI, la tassa dei rifiuti alle utenze non domestiche. Una scelta importante che da un segno tangibile a tutto il sistema imprenditoriale di Ravenna. 
 
L’Amministrazione Comunale ha definito delle percentuali di sgravio differenziate che tengono conto dell’impatto che ha avuto la pandemia nei vari settori economici. Proprio per questo motivo alle imprese che non sono mai state chiuse, come ad esempio supermercati, ferramenta, farmacie e banche, non verrà riconosciuta nessuna riduzione, mentre per tutte le altre tipologie di attività lo sgravio potrà variare dall’20 all’80 per cento. 
 
Gli sgravi saranno calcolati automaticamente da Ravenna Entrate tranne che per due categorie Tari: la 20, attività industriali e la 21, attività artigianali. Per queste, lo sconto fissato del 40% potrà aumentare al 60% nel caso l’impresa rientri nella fattispecie prevista dal comma 4, art.25, DL 34/2020, e cioè che l’ammontare del fatturato e dei corrispettivi nel mese di Aprile 2020 sia stato inferiore ai due terzi dell’ammontare del fatturato e dei corrispettivi del mese di aprile 2019. Per ottenere il 60% le aziende dovranno inviare a Ravenna Entrate entro il 15 settembre una apposita e semplice autocertificazione. Per quest’anno verrà emessa una unica bolletta che verrà recapitata alle imprese nel mese di dicembre.
Per informazioni su questo adempimento è possibile contattare, presso Confartigianato Ravenna il dr. Giulio Di Ticco: giulio.diticco@confartigianato.ra.it
 
Oltre agli sgravi derivanti da questa scelta dell’Amministrazione Comunale di Ravenna, alle imprese verrà poi riconosciuto un ulteriore sconto a seguito della riduzione del costo del servizio (delibera Arera) che mediamente sarà del 3%.
 
Tutti i Comuni della nostra provincia stanno valutando azioni analoghe a quelle del Comune di Ravenna, ovviamente compatibili con le priorie risorse finanziare. Confartigianato, congiuntamente a tutte le altre organizzazioni di rappresentanza dell’impresa, ribadisce la propria soddisfazione nell’apprendere che le riduzioni del costo del servizio di raccolta rifiuti saranno utilizzate interamente per diminuire al sistema imprenditoriale la TARI, la Tassa sui Rifiuti.
 
In allegato pubblichiamo la tabella completa degli sgravi adottati dal Comune di Ravenna e una  presentazione con ulteriori informazioni sulla riduzione della Tari.