Utilizziamo cookie tecnici e analitici e, previa manifestazione del consenso, cookie di profilazione di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Per prestare il consenso, premere ok
Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
RINVIATO AL 1° GENNAIO 2022 L'ADEGUAMENTO DEL NUOVO TRACCIATO DEI REGISTRATORI TELEMATICI - news - Confartigianato Ravenna

10.09.21: RINVIATO AL 1° GENNAIO 2022 L'ADEGUAMENTO DEL NUOVO TRACCIATO DEI REGISTRATORI TELEMATICI - news

Slitta di nuovo e questa volta al 1° gennaio 2022 la data di avvio dell’utilizzo del nuovo tracciato telematico per la trasmissione dei corrispettivi.

 

Con il Provvedimento n.228725/2021 del 7 settembre us, l’Agenzia delle Entrate posticipa ulteriormente, rispetto al 1° ottobre 2021 il periodo entro il quale gli esercenti tenuti alla memorizzazione e trasmissione dei corrispettivi devono adeguare i registratori telematici per l’utilizzo delle nuove specifiche.

 

Si ricorda che il nuovo tracciato è stato elaborato al fine di consentire agli esercenti una migliore gestione di particolari tipologie di operazioni, quali ad esempio:

 

Ø  la gestione dei corrispettivi non riscossi per cessioni di beni consegnati o prestazioni di servizi eseguite (ticket restaurant);

Ø  la suddivisione dei corrispettivi per aliquota Iva e per natura delle operazioni quando le stesse siano non imponibili;

Ø  la gestione di resi e annulli;

Ø  l’applicazione del meccanismo della ventilazione dei corrispettivi.

 

Il provvedimento, inoltre, posticipa al 31 dicembre 2021 anche i termini entro i quali i produttori dei registratori possono dichiarare la conformità alle specifiche tecniche in materia di corrispettivi dei modelli già approvati dall'Agenzia delle Entrate.

 

Il rinvio dei termini, come indicato nel Provvedimento, recepisce le richieste provenienti dalle associazioni di categoria e viene disposto in considerazione delle difficoltà connesse alla situazione emergenziale causata dalla diffusione del coronavirus.

 

 

Gli uffici fiscali dell’Associazione restano a disposizione per ulteriori chiarimenti.