MICROCREDITO: COME FUNZIONA E A CHI E' RIVOLTO

News / Credito - martedì 17 mag 2022 alle 11:55 | A cura dell'Uffico Stampa


La Regione Emilia Romagna ha istituito un fondo per sostenere le micro imprese, i liberi professionisti e i lavoratori autonomi che hanno maggiori difficoltà ad accedere a finanziamenti e linee di credito. Il Fondo Microcredito le risorse regionali può essere una soluzione.

A chi è rivolto
· Lavoratori autonomi e liberi professionisti operanti in Emilia-Romagna, che alla data di presentazione della domanda siano titolari di partita IVA da non più di cinque anni e che dichiarino un fatturato negli ultimi 12 mesi al massimo di 100.000 euro.
· Imprese individuali, società di persone, società a responsabilità limitata semplificata o società cooperative operanti in Emilia Romagna, che alla data di presentazione della domanda siano avviate da non più di cinque e che dichiarino un fatturato negli ultimi 12 mesi al massimo di 200.000 euro.
· Forme aggregate tra professionisti (società tra professionisti) con i medesimi requisiti previsti per le imprese.

Per quali interventi
· acquisizione di beni, comprese le materie prime necessarie alla produzione di beni o servizi e di merci destinate alla rivendita, o di servizi strumentali all’attività svolta;
· corsi di formazione, anche di natura universitaria o postuniversitaria, volti ad elevare la qualità professionale e le capacità tecniche e gestionali del lavoratore autonomo, dell’imprenditore e dei relativi dipendenti;
· esigenze di liquidità connesse allo sviluppo dell’attività, compreso il costo di personale aggiuntivo;
· investimenti in innovazione, in prodotti e soluzioni di ICT, sviluppo organizzativo messa a punto di prodotti e/o servizi che presentino potenzialità concrete di sviluppo e consolidamento di nuova occupazione.

Quanto è possibile richiedere
Il fondo è gestito da Artigiancredito. Gli interessati possono richiedere un finanziamento con mutuo chirografario a tasso 0, compreso da un minimo di 5.000 euro a un massimo di 25.000 euro. La durata massima del finanziamento è di 5 anni comprensiva della possibilità di godere di 1 anno di preammortamento.
Il rimborso dei finanziamenti è regolato sulla base di un piano con rate mensili o trimestrali.

Come presentare domanda ed entro quando farlo
le domande possono essere presentate sino al 31 dicembre 2022.

PER INFORMAZIONI RIVOLGERSI A:

Maurizio Cottignola: maurizio.cottignola@confartigianato.ra.it – tel. 0545/280631

Davide Galli: davide.galli@confartigianato.ra.it – tel. 0545/61454

Simona Ceccarelli: simona.ceccarelli@confartigianato.ra.it – tel. 0545/61454

Alberto Zauli: alberto.zauli@confartigianato.ra.it – tel. 0546/629704


Condividi sui Social

‹ Torna all'elenco