TRASPORTI DI PERSONE - IVA AGEVOLATA PER FINALITA' TURISTICHE

News / Fisco e consulenza aziendale - lunedì 01 ago 2022 alle 11:55 | A cura dell'Uffico Stampa


La Legge di conversione del Decreto Aiuti prevede che l’esenzione IVA e l’applicazione di aliquote agevolate nel trasporto di persone si applicano anche alle prestazioni rese per finalità turistiche-ricreative, purché non comprendano la fornitura di ulteriori servizi, con esclusione di quelle aventi ad oggetto il semplice noleggio del mezzo.

Con una norma di interpretazione autentica, prevista dall’art.36-bis del DL n. 50/2022, aggiunto dalla Legge di conversione n. 91/2022, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 164 del 15 luglio us, di conseguenza dotata di efficacia retroattiva per i rapporti non ancora esauriti, i trasporti di persone con scopi turistici o ricreativi possono usufruire, indipendentemente dalla tipologia del soggetto che le rende, delle aliquote agevolate già previste nel settore.

In particolare, le suddette prestazioni di trasporto rientrano nei seguenti regimi Iva:

- esenti IVA, previste dall’art.10 comma 1, n.14) Dpr 633/72, per le prestazioni di trasporto urbano di persone effettuate mediante veicoli da piazza;

- assoggettamento ad IVA con aliquota ridotta al 5% delle prestazioni di trasporto urbano di persone effettuate mediante mezzi di trasporto abilitati ad eseguire servizi di trasporto marittimo, lacuale, fluviale e lagunare (Tabella A, parte II-bis, n.1-ter del Dpr 633/72);

- assoggettamento ad IVA con aliquota ridotta al 10% delle prestazioni di trasporto di persone e dei rispettivi bagagli al seguito (Tabella A, parte III, n.127 novies del Dpr 633/72). 



Gli uffici fiscali dell’Associazione restano a disposizione per ulteriori chiarimenti.


Condividi sui Social

‹ Torna all'elenco