INCENTIVI A PROGETTI DI RICERCA E SVILUPPO SPERIMENTALE

News / Credito e incentivi - martedì 08 nov 2022 alle 16:08 | A cura dell'Uffico Stampa


La Regione Emilia-Romagna ha emanato un bando che prevede la concessione di incentivi per progetti di ricerca e sviluppo sperimentale in grado di meglio interpretare le sfide definite dalla Strategia di Specializzazione intelligente con particolare riferimento alla capacità di incidere nelle filiere produttive di appartenenza.

Beneficiari
Le imprese singole, le aggregazioni di imprese, i consorzi con attività esterna e altri soggetti giuridici iscritti al Rea, tutti rientranti nella classificazione dimensionale di PMI.

Progetti finanziabili
Sono finanziabili progetti che prevedono attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale
Dovranno essere finalizzati alla realizzazione di nuovi prodotti, servizi o sistemi di produzione, o rilevanti innovazioni negli stessi, promossi dalle imprese e con il supporto degli organismi di ricerca e/o con i laboratori della Rete Alta Tecnologia accreditati ai sensi della Determina dirigenziale n. 15375/2022, di interesse per il sistema produttivo con riferimento agli ambiti tematici cross-settoriali della S3, con particolare attenzione ai temi dell’economia circolare e dell’adattamento ai cambiamenti climatici e con l’obiettivo di rafforzare l’offerta di ricerca, coinvolgendo nuovi ricercatori e favorendo la qualificazione delle filiere produttive regionali, attraverso un’elevata capacità brevettuale, lo sviluppo di tecnologie di frontiera, l’implementazione di soluzioni innovative e l’impatto sociale e sui territori.

Dotazione finanziaria e entità del contributo
Le risorse disponibili per finanziare i progetti ammissibili bando sono pari a complessivi 25.000.000 €.
Il contributo regionale sarà concesso a fondo perduto, nella forma del conto capitale, con le seguenti intensità massime di aiuto:
− Fino al 45% delle spese ammissibili relative ad attività di ricerca industriale (RI);
− Fino al 20% delle spese ammissibili relative ad attività di sviluppo sperimentale (SS).

Scadenza
La domanda dovrà essere presentata a partire dalle ore 13.00 di mercoledì 1° febbraio 2023 fino alle ore 13.00 di martedì 28 febbraio 2023.
La domanda di contributo dovrà essere compilata e trasmessa esclusivamente per via telematica, tramite l’applicativo web Sfinge 2020.

Per informazioni ed approfondimenti, le imprese aderenti possono contattare il Responsabile provinciale del Servizio Credito e Incentivi di Confartigianato, Maurizio Cottignola


Condividi sui Social

‹ Torna all'elenco