DICHIARAZIONI DOGANALI SOLO ONLINE DAL 30 NOVEMBRE 2022

News / Fisco e consulenza aziendale - giovedì 17 nov 2022 alle 09:07 | A cura dell'Uffico Stampa


Dal 30 novembre 2022 avverrà la chiusura del messaggio IM a seguito della nuova procedura per la reingegnerizzazione del sistema AIDA, attuata dal 9 giugno 2022.

Lo ha reso noto l’Agenzia delle Dogane con l’informativa n. 511592 dell’11 novembre 2022, (in allegato), alle Associazioni di Categoria che fa seguito alla precedente informativa del 14 luglio emanata dopo la precedente del 7 giugno us, allo scopo di consentire agli operatori economici che ad oggi utilizzano ancora la vecchia metodologia basata sui messaggi Im (vecchio Dau) di procedere al più presto all’uso dei nuovi messaggi elettronici (“H”).

Dal messaggio IM ai nuovi tracciati H
Dal 30 novembre quindi gli operatori potranno utilizzare i seguenti tracciati telematici:
• H1: dichiarazione di immissione in libera pratica e uso finale;
• H2: dichiarazione di deposito doganale;
• H3: dichiarazione di ammissione temporanea;
• H4: dichiarazione di perfezionamento attivo;
• H5: dichiarazione di introduzione delle merci nel quadro degli scambi con i territori fiscali speciali;
• H6: dichiarazione nel traffico postale per l'immissione in libera pratica;
• H7: dichiarazione per l'immissione in libera pratica di spedizioni che beneficiano di una franchigia dal dazio all'importazione a norma dell'art. 23 par. 1 o dell'art. 25 par. 1 Reg. CE 1186/2009.

La riforma che anticipa la data del 1° gennaio 2023, data in cui tutti gli Stati UE dovranno adeguare i propri sistemi nazionali alle previsioni imposte dal codice doganale dell’Unione, era già stata avviata dalle autorità nazionali il 9 giugno 2022, ma poi per motivi tecnici era stata parzialmente sospesa.

Rimane però ancora in sospeso lo scarico massivo, ai fini della detrazione Iva del prospetto di riepilogo ai fini contabili della dichiarazione doganale. Il prospetto, concordato con l’Agenzia delle Entrate era stato definito nei contenuti con la Determinazione Direttoriale n. 234367 del 3 giugno 2022. In effetti questo prospetto consentirà il superamento dell’obbligo di registrazione della bolletta doganale nei registri Iva ai fini di esercitare il diritto alla detrazione. A questo proposito si evidenzia che le Entrate hanno, con l’interpello n. 417/E/2022, ribadito l’obbligo di registrazione della bolletta doganale o del predetto prospetto riepilogativo.

Con l’entrata in vigore della riforma, quindi, diventa fondamentale disporre del prospetto di riepilogo che è scaricabile direttamente attraverso i servizi telematici delle Dogane. Purtroppo, allo stato attuale questo può avvenire o in modo puntuale avendo il numero di riferimento della dichiarazione doganale (Mrn) oppure, con riferimento all’Ufficio Doganale di Importazione, per le operazioni effettuate in un arco temporale massimo di tre giorni. Questa situazione rende difficile alle imprese disporre del prospetto se non richiedendolo al dichiarante ovvero con uno sforzo non coerente rispetto alla digitalizzazione del processo.

Gli uffici del Servizio fiscale dell’Associazione sono a disposizione delle aziende aderenti per ulteriori chiarimenti.


Condividi sui Social

‹ Torna all'elenco