OBBLIGHI ASSUNZIONE DISABILI: NOVITA' DAL 1° GENNAIO 2017

News / Paghe - giovedì 22 dic 2016 | A cura dell'Uffico Stampa


Come già pubblicato sul numero di Aziende Più di Luglio/Agosto 2016, un’importante novità è prevista dal 01/01/2017 in tema di normativa sul collocamento obbligatorio (cfr. lavoratori disabili).

I datori di lavoro che occupano almeno 15 dipendenti sono obbligati ad assumere un numero di soggetti disabili variabile in funzione del numero di lavoratori validi e computabili che risultano in forza in azienda.

In particolare, il numero delle assunzioni obbligatorie è stabilito nella seguente misura:

 

Lavoratori computabili

Assunzioni obbligatorie

Da 15 a 35

1

Da 36 a 50

2

Oltre 50

7% dei lavoratori occupati

Con riferimento alle aziende che occupano da 15 a 35 dipendenti, fino al 31 dicembre 2016 trova applicazione un particolare regime di favore in base al quale l’obbligo di assunzione del disabile insorge solo in caso di una nuova assunzione e che, pertanto, realizza un effettivo incremento dell’organico aziendale.

Pertanto, ad esempio, se un’azienda occupa 15 dipendenti computabili, l’obbligo di assumere un disabile sorge soltanto al momento in cui si procede all’assunzione del 16° dipendente computabile.

Il medesimo regime di favore è previsto per i partiti politici, le organizzazioni sindacali e le organizzazioni che, senza scopo di lucro, operano nel campo della solidarietà sociale, dell’assistenza e della riabilitazione.

LA NOVITÀ

Dal 1° gennaio 2017 l’insorgenza dell’obbligo di assunzione di lavoratori disabili non è più subordinata, per i suddetti datori di lavoro all’effettuazione di una “nuova assunzione”, ma è sufficiente aver raggiunto la cifra dei 15 lavoratori computabili (attenzione, in caso di part time, tenuto conto degli arrotondamenti, questa quota si raggiunge a 14,51 lavoratori)

Ne consegue che l’obbligo di assunzione di lavoratori disabili sorgerà contestualmente al raggiungimento di tale limite.

 

Gli Uffici Paghe di Confartigianato sono a disposizione degli Associati per ogni informazione.


Condividi sui Social

‹ Torna all'elenco