DISPOSIZIONI IN MATERIA DI RISTORAZIONE: CONSUMO AL TAVOLO

News / Associazioni di mestiere - lunedì 15 nov 2021 alle 09:55 | A cura dell'Uffico Stampa


Dietro sollecitazione da parte di alcuni associati, forniamo chiarimenti riguardo il consumo al tavolo per le attività dei servizi di ristorazione (bar, ristoranti, pizzerie, gelaterie, pasticcerie, etc.), con riferimento al numero massimo consentito di persone per tavolo.
 
Ricordiamo che, essendo superato il termine del 21 giugno 2021, quale data ultima di vigenza dell’ordinanza del Ministero della Salute del 4 giugno 2021 che prevedeva per la zona bianca un massimo di 6 persone per tavolo al chiuso, salvo che fossero tutti conviventi, non essendo state emanate nel frattempo nuove disposizioni al riguardo, questo limite dal 22 giugno non trova più applicazione. 
 
Per cui sia al chiuso che all’aperto in zona bianca NON sussistono limiti al numero di persone che possono sedere ai tavoli.
 
Resta invece confermato in zona gialla per il consumo al tavolo sia all’aperto che al chiuso il numero massimo di 4 persone per tavolo (salvo che siano tutti conviventi), come già stabilito dall’art. 27, comma 1, secondo periodo, del DPCM dello scorso 2 marzo. 
 
Vi informiamo infine che sulla sezione apposita del portale confederale www.confartigianato.it/f-a-q sono disponibile tutte le risposte alle FAQ finora pervenute nonché la selezione di quelle di impatto sulle nostre imprese pubblicate dal Governo. Ogni ulteriore richiesta, inoltre, potrà essere inviata a coronavirus@confartigianato.it

Condividi sui Social

‹ Torna all'elenco