Utilizziamo cookie tecnici e analitici e, previa manifestazione del consenso, cookie di profilazione di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Per prestare il consenso, premere ok
Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
ROMAGNATECH: RAPPORTO TRA INGREDIENTE PRIMARIO E ITALIAN SOUNDING - news - News - Confartigianato Ravenna

01.10.20: ROMAGNATECH: RAPPORTO TRA INGREDIENTE PRIMARIO E ITALIAN SOUNDING - news - News

Dal 1° aprile 2020 è esecutivo il Regolamento (UE) n.2018/775, che prevede le modalità applicative di fornitura di informazioni sull’ingrediente primario.
 
Se il riferimento al paese di origine/luogo di provenienza di un prodotto alimentare non coincide con quello dell’ingrediente primario dell’alimento, è necessario fornire un’informazione specifica sull’origine di quest’ultimo.
 
Più facile a dirsi che a farsi: si tratta di una disciplina di difficile applicazione che costringerà gli operatori a ripensare non solo le etichette ma anche l’impostazione di alcune strategie di comunicazione del prodotto.
 
Un altro aspetto di fondamentale importanza è la questione Made in Italy vs Italian sounding: in tempi di delocalizzazione delle imprese e di globalizzazione è infatti frequente che la carenza di informazioni sulla reale provenienza di un alimento, faccia cadere nell’errore di scegliere un prodotto al posto di un altro.
 
Romagnatech organizza a Faenza il prossimo 7 ottobre 2020
presso la propria Sala Conferenze in Via Granarolo, 62 un corso di formazione su:
RAPPORTO TRA INGREDIENTE PRIMARIO E ITALIAN SOUNDING
 
Le iscrizioni sono accettate in ordine cronologico e fino al raggiungimento di 20 iscritti.
Termine iscrizioni: 2 ottobre 2020
 
Informazioni, programma e scheda di adesione online sul sito di RomagnaTech: QUI